Home Tutte le Notizie Adozioni a distanza
  • logo_nuovo_piccolo_tbnAggiornati i contatti della Associazione: da ora un
    nuovo numero di telefono per chiedere informazioni sul tuo abbinamento.

  • 5x1000-2012Una firma che fa bene: aiutare la nostra Associazione non ti costa nulla!
    Per ulteriori informazioni clicca qui
  • lotta-TBC-homeAiutaci a sconfiggere la Tubercolosi: gli amici di Tondo hanno bisogno di te!
    Per ulteriori informazioni clicca qui
Adozioni a distanza


Celebrazione 25° anniversario del gemellaggio e delle adozioni a distanza con Tondo PDF Stampa E-mail

Domenica 2 dicembre alle ore 10 Presso la Chiesa S. Maria Nascente celebreremo la S. Messa a ricordo del nostro Gemellaggio e 25° Anniversario delle attività delle adozioni a distanza. 

Sarà tra noi anche Padre Giovanni Gentilin!

Ci sarà poi nel pomeriggio alle ore 16.00 incontro con gli adottanti per un momento di aggiornamento presso la ex-sede in via Roma 10, Paderno Dugnano.

Scaricare il voltantino con tutti i dettagli.

 
Modulo PDF Stampa E-mail

Modulo di adesione

 

Dati Personali
*Cognome:
*Nome:
Residenza
Indirizzo:
Città:
Provincia:
CAP:
Recapiti
*Telefono:
*E-mail:
Commenti


I campi con * sono obbligatori
Autorizzo il trattamento il trattamento dei dati personali
ai sensi della Legge n. 675/96


 
Regole e regolamenti PDF Stampa E-mail

Regole e regolamenti

Riteniamo molto importante spiegare nel dettaglio come funziona il sostegno scolastico che viene effettuato a Tondo da parte dei nostri Padri Canossiani e dallo staff che li aiuta.

Riportiamo la traduzione dei documenti che vengono consegnati al ragazzo (e alla famiglia) prima della sua adesione al programma: è significativo sottolineare questo aspetto, in quanto ci fa capire la serietà con la quale i ragazzi devono affrontare l’impegno scolastico e quale sostegno ricevono dai loro responsabili.

REGOLAMENTO

Queste 10 regole sono tratte dal regolamento che è alla base del progetto di adozioni a distanza “Una mano aiuta l’altra”

  1. Gli scolari non devono considerare il supporto come un loro privilegio e diritto, ma come segno positivo di una condivisione Evangelica e Cristiana.
    Sarebbe un grave errore considerare questo progetto come “il ricco che aiuta il povero per via della compassione”. Questo NON è un valore cristiano.
  2. La cifra donata dai benefattori deve servire unicamente per gli studi, ponderata per ogni ragazzo e viene verificata di tanto in tanto.
  3. Lo studente deve studiare con buona volontà e intensamente e avere una valutazione minima pari all’82%
  4. Lo studente viene invitato a partecipare alle iniziative parrocchiali in accordo alle proprie capacità e disponibilità.
  5. Lo studente deve partecipare agli Incontri di Formazione promossi dal progetto “Una mano aiuta l’altra”.
  6. Lo studente non può, senza preavviso, iscriversi ad alcuna scuola privata o cambiare il corso di studi già cominciato.
    Questo potrebbe essere causa di sospensione dal progetto.
  7. Un mese prima di eventi particolarmente importanti e del compleanno, il ragazzo è invitato a scrivere gli auguri al proprio sponsor.
    E’ importante educare al valore Cristiano della Gratitudine.
  8. Concluse le scuole medie, i coordinatori sottopongono gli studenti a un test attitudinale. 
    Il risultato, completato da intervista, aiuteranno nella scelta del giusto corso o scuola di specializzazione per il ragazzo.
  9. E’ obbligatorio da parte dello studente consegnare allo sponsor la pagella del semestre e una sua lettera di saluto.
  10. Lo studente si deve assicurare di aver consegnato la fotocopia dei certificati di Battesimo, Cresima, nascita e tutti i documenti necessari al programma.

Soprattutto: mantenere un buon comportamento e avere una buona morale…

LETTERA APERTA

Caro studente,

dobbiamo parlarti del nostro progetto di sostegno scolastico. Ti chiediamo di prestare grande attenzione in quanto non desideriamo che si creino equivoci.

Il progetto Una mano aiuta l’altra” è Cristiano e Cattolico. Pertanto vi sono alcune semplici regole per il suo successo:

  • sei stato TU a CHIEDERE di poter partecipare al progetto.
  • non te lo abbiamo chiesto noi…sei stato tu a venire in Parrocchia…
  • dobbiamo evitare qualsiasi forma di “ricatto” circa la “vita Cristiana”

Problemi:

  • se non frequenti la Messa tutte le domeniche, non pratichi i sacramenti, non possiamo eliminarti dal progetto.
    Quindi la partecipazione alla Messa è una tua responsabilità (sei battezzato). E’ un problema della tua coscienza…se trascuri la Messa, commetti un peccato di ignoranza.
  • devi frequentare la formazione mensile.
    Non dimenticare che prima di entrare ufficialmente in questo progetto, hai firmato, accettandone completamente tutte le regole. Non sei scusato tranne che in casi di malattia o altri problemi seri.

Ricorda che per il successo del progetto “Una mano aiuta l’altra” vi sono tre cose fondamentali:

FORMAZIONE – STUDI – SOLDI

Basta che solo una di queste cose venga meno, che anche le altre due ne risentiranno.

(Tondo – Manila 1 Giugno 2000; “Regole” e “Lettera aperta” sono tratti dallo “Student’s Handbook”)

 
Come fare un'adozione PDF Stampa E-mail

Qui trovi tutti i dettagli per poterti iscrivere a
"Una mano aiuta l'altra" 
ed effettuare le tue donazioni

Fai la tua donazione


Per sostenere "Una mano aiuta l'altra"

Ricordiamo che poiché nelle Filippine le scuole si frequentano solo a pagamento, con la cifra che donerai dai la possibilità ai nostri amici di Tondo di frequentare la scuola elementare, media o l'istituto superiore

Con le offerte libere, invece, raccogliamo fondi per finanziare iniziative varie, come
sostenere la Clinica

Il ragazzo o la ragazza che verranno aiutati, sono scelti tra scuola elementare (durata di 6 anni), media (durata di 4 anni) e superiore (dai 2 a 4-5 anni a seconda del corso scelto).

 

La cifra annuale per l'adozione è di

Elementari 204€

Medie 240€

Superiori 336€

 

e comprende iscrizione scolastica, uniformi, materiale didattico, libri e altre emergenze.

Allo scopo di creare un legame di amicizia, agli adottanti verrà fornita una scheda informativa del ragazzo e due volte l'anno ti invierà la pagella scolastica.

Come efettuare la tua donazione a "Una mano aiuta l'altra"

Per tutti i versamenti a favore delle attività del Gruppo Tondo e "Una mano aiuta l'altra", hai la possibilità di effettuare un versamento tramite:

Banca
• Versamento su c/c bancario - puoi effettuare c/o la tua banca un ordine di bonifico a favore di “Una mano aiuta l’altra - Paderno - Onlus” , Conto Bancario n. 222082 RAS BANK (ABI 3589 - CAB 1600) IBAN: IT98H0358901600010570222082
• Assegno bancario - consegna l’assegno a una delle persone di riferimento e conserva la matrice dell’assegno

 

Posta
• Conto corrente postale - puoi utilizzare il bollettino per effettuare il versamento in posta, intestato a “Una mano aiuta l’altra - Paderno - Onlus” ; 
conto postale n. 45282662
• Versamento su c/c postale - puoi effettuare c/o la tua banca un ordine di bonifico a favore di “Una mano aiuta l’altra - Paderno - Onlus” Conto Postale n. 45282662, ABI 7601, CAB 1600

Codice Fiscale: 91085360153

Ad ogni versamento ricordati cortesemente di segnare la causale del versamento:
contributo libero (per la clinica, per il centro nutrizionale, per la comunità di Tondo)
nuova adozione (specificando la cifra annuale che intendi versare)
vecchia adozione (in questo caso è molto importante segnare anche il nome del ragazzo

 

Per poter entrare a far parte del progetto “Una mano aiuta l’altra”, ti chiediamo di completare un modulo: in questo modo possiamo fornirti tutte le informazioni indirizzate agli adottanti e per tenerti aggiornato di tutte le iniziative che il Gruppo Tondo propone nel corso dell'anno.

 

Compila il modulo per fare la tua donazione

 
Come si realizzano le adozioni PDF Stampa E-mail

Come si realizzano le adozioni a distanza

…….chi aiutiamo…….chi garantisce il progetto
……che relazione c'è tra chi dona e chi riceve aiuto…….

 

L'adozione a distanza ha lo scopo di aiutare innanzitutto i bambini (e le loro famiglie) più bisognosi della comunità locale di Tondo, mirando per alcuni a farli sopravvivere (mediante aiuti nutrizionali e medicinali) e per altri a farli studiare. Il programma è inserito in un ottica di sviluppo della comunità e di gruppi di giovani aiutanti, coadiuvati dai Padri Canossiani, validissime segretarie e catechisti.

Al fine di evitare ogni forma di assistenzialismo, il programma di adozione e crescita favorisce la formazione di giovani del posto che aiutino i loro stessi concittadini.

La validità del progetto viene garantita dai missionari e laici del posto inseriti nel contesto in cui vivono e crescono i bambini con le loro famiglie. Pertanto le richieste di adozione ci pervengono direttamente dai padri missionari Canossiani che risiedono a Tondo.
In particolare, Padre Stefano Arnone (Parroco di S. Paolo Apostol al momento della nascita del gemellaggio) è stato il nostro primo punto di riferimento (anno 1993) assieme a Padre Jerry Padre Carlo Bittante e Padre Stefano Gentilin, che è succeduto come Parroco a Padre Stefano al suo ritiro nel 1997.

Al momento i bambini assistiti sono:

  • circa 200 nel Sostegno Scolastico (i ragazzi frequentano le elementari e medie, qualcuno le superiori) che consiste nell’acqusito del materiale e pagamento della retta per l’iscrizione a scuola
  • circa 30 che frequentano il Feeding Center (Centro Nutrizionale). Questi bambini sono più piccoli e usufruiscono dell’iscrizione a scuola, acquisto del materiale scolastico, pranzo, merenda giornaliera e assistenza medica

La relazione tra chi dona e chi riceve è l'aspetto più importante e prezioso dell'adozione a distanza. Esso viene garantito dai missionari e i laici coinvolti nell'organizzazione, inviando periodicamente ai donatori foto, pagelle e notizie dei bambini adottati. In questo modo la relazione non è simbolica o anonima attraverso il semplice invio di informazioni, ma è finalizzata alla conoscenza vera e propria della reciproca realtà. 
Infatti incoraggiamo che gli adottanti si mettano in comunicazione tramite lettere, biglietti d'auguri ed e-mail con i propri bimbi.

Tuttavia chiediamo ai nostri adottanti un po' di comprensione poichè in alcuni casi i tempi di ricezione delle notizie si possono allungare, a causa delle difficoltà concrete che i missionari incontrano a Tondo.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2