Home Associazione Adozioni a distanza Come si realizzano le adozioni a distanza
  • logo_nuovo_piccolo_tbnAggiornati i contatti della Associazione: da ora un
    nuovo numero di telefono per chiedere informazioni sul tuo abbinamento.

  • 5x1000-2012Una firma che fa bene: aiutare la nostra Associazione non ti costa nulla!
    Per ulteriori informazioni clicca qui
  • lotta-TBC-homeAiutaci a sconfiggere la Tubercolosi: gli amici di Tondo hanno bisogno di te!
    Per ulteriori informazioni clicca qui
Come si realizzano le adozioni a distanza PDF Stampa E-mail

L'adozione a distanza ha lo scopo di aiutare innanzitutto i bambini (e le loro famiglie) più bisognosi della comunità locale di Tondo, mirando per alcuni a farli sopravvivere (mediante aiuti nutrizionali e medicinali) e per altri a farli studiare. Il programma è inserito in un ottica di sviluppo della comunità e di gruppi di giovani aiutanti, coadiuvati dai Padri Canossiani, validissime segretarie e catechisti.

Al fine di evitare ogni forma di assistenzialismo, il programma di adozione e crescita favorisce la formazione di giovani del posto che aiutino i loro stessi concittadini.

La validità del progetto viene garantita dai missionari e laici del posto inseriti nel contesto in cui vivono e crescono i bambini con le loro famiglie. Pertanto le richieste di adozione ci pervengono direttamente dai padri missionari Canossiani che risiedono a Tondo.

In particolare, Padre Stefano Arnone (Parroco di S. Paolo Apostol al momento della nascita del gemellaggio) è stato il nostro primo punto di riferimento (anno 1993) assieme a Padre Jerry Padre Carlo Bittante e Padre Stefano Gentilin, che è succeduto come Parroco a Padre Stefano al suo ritiro nel 1997.

Al momento i bambini assistiti sono:

  • circa 200 nel Sostegno Scolastico (i ragazzi frequentano le elementari e medie, qualcuno le superiori) che consiste nell’acqusito del materiale e pagamento della retta per l’iscrizione a scuola
  • circa 30 che frequentano il Feeding Center (Centro Nutrizionale). Questi bambini sono più piccoli e usufruiscono dell’iscrizione a scuola, acquisto del materiale scolastico, pranzo, merenda giornaliera e assistenza medica

La relazione tra chi dona e chi riceve è l'aspetto più importante e prezioso dell'adozione a distanza. Esso viene garantito dai missionari e i laici coinvolti nell'organizzazione, inviando periodicamente ai donatori foto, pagelle e notizie dei bambini adottati. In questo modo la relazione non è simbolica o anonima attraverso il semplice invio di informazioni, ma è finalizzata alla conoscenza vera e propria della reciproca realtà.

Infatti incoraggiamo che gli adottanti si mettano in comunicazione tramite lettere, biglietti d'auguri ed e-mail con i propri bimbi.

Tuttavia chiediamo ai nostri adottanti un po' di comprensione poichè in alcuni casi i tempi di ricezione delle notizie si possono allungare, a causa delle difficoltà concrete che i missionari incontrano a Tondo.